Albanella: Finanza sequestra 33 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi,scoperto evasore totale

Lascia un commento

febbraio 28, 2008 di feliciano1979

I finanzieri della Compagnia di Eboli, nella mattinata del 26 febbraio scorso, hanno effettuato un accesso, per fini fiscali, presso la residenza di un contribuente di Albanella, titolare di una catena di supermercati di casalinghi e alimentari, e presso le sedi operative di queste attività site sia ad Albanella che a Roccadaspide.Durante l’operazione di servizio effettuata presso la residenza dell’uomo è stata individuata, a sorpresa, un’area adibita a discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi consistenti in due autoveicoli in disuso e privi di targa, un motore di un autocarro e la carcassa di un rimorchio nonchè numerosi copertoni usati. Gli accertamenti dei finanzieri hanno permesso di constatare che, nell’area di circa 200 metri quadrati, erano state sversate circa 33 tonnellate di rifiuti speciali classificabili tra quelli cosiddetti “pericolosi”, ai sensi del decreto 152 del 2006 in materia di tutela ambientale. gli inquirenti ritengono che, in virtù degli elevati oneri finanziari necessari per smaltire secondo le prassi vigenti tali rifiuti, il contribuente abbia consentito la sistemazione, sul fondo di sua proprietà, dei veicoli e di motori da parte delle ditte autorizzate al recupero ed al conseguente loro smaltimento differenziato.

Il proprietario del fondo, V.D. di Albanella, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Salerno ai sensi del decreto 152 del 2006 che prevede l’arresto in questi casi sino a due anni, mentre l’intera area è stata sottoposta a sequestro. Sono tuttora in corso accertamenti finalizzati ad individuare, tramite i numeri di telaio dei veicoli, le ditte incaricate al loro recupero e allo smaltimento differenziato secondo le norme in vigore. Si teme, infatti, che queste ultime abbiano potuto presentare agli uffici competenti certificazioni fittizie attestanti lo smaltimento differenziato di veicoli che invece venivano depositati nella zona sequestrata.

Inoltre, dalle preliminari fasi della verifica fiscale, tuttora in corso, è stato accertato che l’esercente ispezionato risulta essere evasore totale, avendo omesso di presentare all’erario la dichiarazione annuale dei redditi dal 2004 ad oggi. Infatti, è stato rilevato che l’uomo emetteva regolarmente gli scontrini fiscali alla casse dei supermercati, ma tale adempimento risultava assolutamente inutile attesa l’inottemperanza all’obbligo annuale di presentare la dichiarazione dei redditi.

Nel corso dell’accesso domiciliare è stata anche reperita un’ingente documentazione extracontabile utile a ricostruire l’effettivo volume d’affari del contribuente che si stima essere pari a circa un milione di euro annui, in considerazione dell’ultima dichiarazione dei redditi presentata per l’anno 2003.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: